La canapa (cannabis sativa) è una pianta della famiglia delle cannabinacee coltivata da oltre 5000 anni per ricavarne, tra gli altri, alimenti, cosmetici e medicamenti. Cinesi e arabi utilizzavano l’olio di semi di canapa per contrastare le infiammazioni della pelle; i semi erano considerati tonici, ricostituenti, lassativi e diuretici.
Il valore del seme di canapa è stato riconosciuto in Italia dal Ministero della Salute con Circolare del 22 maggio 2009.
Il seme di canapa, che non contiene né THC (droga), né glutine, è infatti l’alimento con il più alto valore nutrizionale conosciuto nel mondo vegetale.

Il maggior contributo alla salute è dato dall’olio di semi di canapa, per il suo contenuto di acidi grassi polinsaturi (Essential Fatty Acids – EFA) e per la proporzione in cui vi si trovano omega 3 e omega 6. Recenti ricerche hanno evidenziato che gli EFA  svolgono funzioni metaboliche indispensabili, consentendo la formazione di molecole che intervengono positivamente sui processi infiammatori, nelle febbre e nel dolore conseguente a malattie e traumi.
L’olio di semi di canapa ha un gradevole odore e gusto di nocciola. Il suo impiego si sta diffondendo sia come integratore alimentare che ad uso terapeutico per patologie tra cui: tutte le malattie dell’apparato respiratorio, artrosi, malattia fibrocistica del seno,eczema atopico, herpes, dermatiti, malattie degenerative del sistema immunitario, etc… E’ usato inoltre come prevenzione delle malattie cardiovascolari in quanto riduce i livelli ematici del colesterolo non HDL e i livelli ematici dei trigliceridi.

L’olio di semi di canapa è utilizzato in questo centro per uso topico locale nei trattamenti di Riflessologia Facciale Vietnamita.

La stimolazione dei punti chiave del viso e del corpo, infatti, potenzia ed esalta le incredibili proprietà dell’olio di canapa.